Ti annoi nuotando? Ecco come ottenere il massimo da questa disciplina

//Ti annoi nuotando? Ecco come ottenere il massimo da questa disciplina

Nuotare da soli è davvero noioso?

Il nuoto è il migliore sport per bruciare le calorie e porre fine allo stress. Che tu sia un appassionato del nuoto oppure un dilettante, c’è un problema che molti nuotatori devono superare nella loro formazione:la solitudine (e, oserei dire, la noia).

La maggior parte di noi sa che il nuoto è uno degli sport total body più completi, tuttavia la nostra mente non sempre può andare di pari passo con il nostro corpo. Le ragioni sono diverse. La maggior parte di noi nuota senza musica e la musica può essere un ottimo stimolo. Inoltre quando si nuota si è soli con i propri pensieri e spesso la mente viaggia e si perde in ragionamenti e in problemi che assillano nel quotidiano. Molti specialisti sostengono che ci siano modi per allenare mente e corpo quando si nuota su e giù in una piscina.

Molte persone trovano difficile allenarsi in piscina perchè è una disciplina da solista

Questo concetto è vero in parte: il nuoto è soprattutto uno sport che aiuta a scaricare lo stress dai rigori e daiproblemi della vita moderna. La piscina è quindi il luogo ideale per staccare almeno per un pò dalla quotidianità in quanto è un’ambiente privo di cellulari, computer, posta elettronica, tutti strumenti che creano dipendenza ed ansia.

La preparazione è tutto

Un buon riscaldamento è fondamentale: entrare in acqua e non sapere cosa fare e da dove iniziare non fa che caricare l’allenamento di preoccupazione e la noia è subito in agguato. Un allenamento iniziale di dieci minuti fatto di scatti, lunghezze diverse, ti prepara mentalmente e ti farà sentire fisicamente meglio. Inoltre confrontarsi con qualche amico o conoscente in piscina può rendere la tua sessione di allenamento davvero stimolante e competitiva.

Conosci i tuoi stili

Non tutti sono portati per tutti gli stili e quando si comincia un allenamento è importante sapere in quale stile si riesce meglio. Inoltre ogni stile apporta dei benefici diversi: il dorso è utile per rinforzare spalle e gambe, la rana è lo stile più efficace per definire e tonificare le gambe oltre che ad impegnare gli addominali, il delfino coinvolge i muscoli subscapolari e pettorali ed è soprattutto consigliato come allenamento di potenza, il nuoto libero allunga la muscolatura delle gambe, rassodare i glutei e rinforzare l’addome. Nuota nello stile che ti riesce meglio senza cimentarti in qualcosa che non ti apporta dei risultati.

Mantieni il ritmo

Uno dei problemi quando ci si allena in piscina è non riuscire a mantenere un ritmo. Molte persone finiscono l’allenamento troppo in fretta o non si spingono abbastanza oltre. Sapere quanto tempo si impiega a fare una vasca o una successione di vasche non solo può essere da stimolo per migliorare i propri tempi, ma anche per migliorare la salute cardiovascolare e iniziare a bruciare grassi.

Ascolta musica

Se quando nuoti non riesci completamente a rilassare la mente, ascoltare la musica può aiutare a migliorare notevolmente la sessione di allenamento in piscina. La musica inoltre può essere da incentivo, può scandire tempi e ritmi e può aiutarti a scaricare lo stress accumulato durante la giornata.

2019-02-25T15:49:03+00:00