Il nuoto per combattere l’obesità

/, Fitness, Nuoto, Training/Il nuoto per combattere l’obesità

Quando si parla di obesità si parla di una patologia che coinvolge migliaia di persone che, ogni anno, cercano di combatterla con rimedi purtroppo non del tutto efficaci. Ma cosa si intende con il termine obesità? Quando una persona si può definire realmente obesa? Vediamo insieme nello specifico cosa è l’obesità e facciamo un pò di luce su di essa.

Cosa è l’obesità?

Un uomo e una donna si dicono obesi quando il loro livello di grasso supera il 30% del peso corporeo. In generale un uomo dovrebbe avere una mass grassa compresa tra il 12% e il 15%, mentre una donna una massa grassa compresa tra il 16% e il 25%. Una persona aumenta di peso quando il suo corpo assume più calorie di quante il suo metabolismo riesce a bruciare. Una delle principali cause dell’obesità è quindi un’alimentazione sbagliata che, unita ad uno stile sedentario, creano un mix deleterio per la salute della persona.

Il nuoto aiuta a combattere l’obesità?

Essere obesi è purtroppo una patologia da combattere e rimanere fermi non aiuta di certo a perdere peso. Il nuoto aiuta a perdere peso ed è uno degli sport che aiuta in maniera efficiente a bruciare calorie. Oltre ad essere utilizzate dal nostro corpo per fornire energia ai muscoli, vengono anche utilizzate per la dispersione del calore. Chi è obeso avrà con il nuoto una maggiore “spesa metabolica”, che si traduce in un maggior consumo di zuccheri piuttosto che di grassi e ciò comporterà un improvviso desiderio di mangiare. Per tale motivo, quando si nuota è indispensabile non superare il 70% della propria frequenza massima perchè si andrebbero a consumare zuccheri e non calorie necessarie per la perdita di peso.

L’acqua contribuirà a diminuire lo stress articolare a cui ogni giorno una persona obesa è sottoposta, migliorerà il rapporto tra massa magra e massa grassa, aumentando la resistenza e l’abilità motoria.

2018-12-28T20:59:49+00:00